Vita principesca di Duca !

Chi non ha avuto un cane, non sa cosa significhi essere amato.  (A.Schopenhauer 1788/1860)

Ogni ospite del canile di Arceto si contraddistingue per qualcosa, a volte per il carattere, a volte per un atteggiamento, a volte per una caratteristica fisica. Ristoro sicuramente tutti se lo ricordano per quei suoi occhi di diverso colore ... 

... ma anche per il suo buon carattere, che gli ha permesso di non prolungare la sua permanenza in canile, dove è arrivato a circa un anno di età, e dove, dopo pochi mesi, ha conquistato la sua attuale famiglia adottiva.

A distanza di qualche tempo dalla sua adozione, ci sono arrivati aggiornamenti e immagini di Ristoro, che oggi si chiama Duca e che vive da vero "principe", amato e coccolato da tutti, ma soprattutto da Giuseppe Ma lasciamo che sia Alessandra, figlia di Giuseppe, a raccontarci questa bella storia di adozione:

<<A fine ottobre dello scorso anno (2013), i miei si convinsero a farsi accompagnare al canile per trovare un nuovo cane da adottare, dopo la perdita, avvenuta ad agosto, di Zeus, il nostro fedele amico per oltre dieci anni.

Quando a mio padre hanno presentato Ristoro (ora Duca), si è illuminato. Dopo giornate di silenzio e di dolore è tornata l'allegria. I suoi occhioni di diverso colore ci osservavano attenti. dolci e allo stesso tempo furbi e birichini. Che dire?! Lo abbiamo portato a casa!

Ha riempito le nostre giornate di buonumore, vivacità e anche ... mooooolto pelo !!!

E' un gran giocherellone, ogni occasione è buona per correre, saltare e divertirsi con i suoi giochi. Se ti avvicini si acquatta e poi si gira pancia all'aria per ricevere una buona dose di carezze, avaro di complimenti e dolcezza, che ricambia con tanti baci. Duca è socievole con tutti, non appena ti vede inizia ad agitare la coda e si avvicina curioso per fare amicizia. Con i nipotini è adorabile, ad Alice gira intorno per giocare e ricevere una crocchetta, del piccolo Daniele ha appena fatto conoscenza, ma già si è dimostrato attento: l'ha scrutato, l'ha annusato e, quando ha capito che non c'era nulla da temere, gli ha dato una leccatina!

Il cortile è il suo territorio e, mentre noi entriamo in casa, resta come una vedetta sul tavolo, ormai di sua esclusiva proprietà, che sta di fianco alle scale.

DUCA di vedetta sul suo tavolo !!

La mattina attende mio padre e lo osserva dalla finestra mentre fa colazione, poi lo sollecita perchè si sbrighi ad uscire per ricevere la sua razione e fare la passeggiata al parco per stare ... entrambi ... in forma! La sera non va mai a dormire senza la buona notte; mentre stai guardando la TV sale sulla panca e si affaccia alla finestra alle tue spalle, ti chiama fino a che non ti alzi e gli fai un po' di coccole. Ti trattiene con la zampa fino a che non ne ha a sufficienza ... solo allora scende e si va a rannicchiare sotto le scale.

Alessandra >>

Noi ringraziamo di cuore Alessandra e in particolar modo suo papà Giuseppe per aver scelto Duca, per averne fatto il loro fedele compagno di vita e per aver voluto condividere con noi la loro esperienza, raccontandoci questa bella storia. Da parte nostra la pubblichiamo più che volentieri, soprattutto a testimonianza del fatto che un cane adulto adottato in canile, sa adattarsi, affezionarsi, riempire di gioia e affetto la sua famiglia al pari di un cucciolo ... se non anche di più !!

 

 

 

Si ringraziano i seguenti comune per il contributo e l'aiuto che ci forniscono

Stemma Comune rubiera stemmaCasalgrande logo comune scandiano logo comune baiso logo viano 1  

Comune di

Rubiera

Comune di

Casalgrande

Comune di

Scandiano

Comune di

Baiso

Comune di

Viano

Comune di

Castellarano

 

Log In or Sign Up

Log in with Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?