Tom riportato al canile perché ...

... abbaia? ... sporca? ... distrugge il divano? ... morde? ... litiga con il gatto? ... caccia le galline? ... scappa puntualmente saltando la recinzione? ... tira troppo al guinzaglio?

Quante cose ci sono, alle quali molte persone si riscoprono non essere pronte a tollerare da parte di un cane, tutte più o meno discutibili, ma che prima o poi ci siamo sentiti dire come giustificazione alla rinuncia del proprio animale! Ma mai avremmo immaginato il motivo per cui TOM, giovane meticcio adottato dopo un anno di canile, viene rispedito al mittente! Un motivo così anomalo che fa notizia, e la sua storia passa da "LA FATTORIA DELLA GAZZETTA", per arrivare alla trasmissione radiofonica "I PROVINCIALI" su RadioDue.

Ma procediamo con ordine ... è il 21 settembre 2016, quando sulla Gazzetta di Reggio, nella rubrica "La Fattoria della Gazzetta" viene pubblicata la storia curiosa di TOM, articolo scritto da Elisa Pederzoli, che vi riproponiamo fedelmente:

<<IL CANE RUSSA DI NOTTE>> E LO RIPORTANO AL CANILE

Tom aveva ritrovato famiglia dopo che l'anziano proprietario lo aveva lasciato. Ma la nuova vita è finita presto per colpa di questo suo "difetto", ora ci riprova.

Di motivazioni, per lasciare un cane al canile, ce ne sono tante. E se ne sono sentite tante. Ne sanno qualcosa i volontari delle strutture che, pressoché quotidianamente, si ritrovano alle prese con il Fido di turno rispedito al mittente. A volte si tratta di difficoltà oggettive. Altre più discutibili. Ma la ragione per la quale Tom è stato riportato indietro, al Centro Soccorso Animali di Arceto non l'avevano mai sentita.

"Di notte russa e io non riesco a dormire" ha detto la signora che da qualche giorno aveva preso il cane dallo stesso canile.

Benché nessuno intenda mettere in discussione l'importanza del sonno, al canile sono rimasti tutti un po' sorpresi. Ma soprattutto dispiaciuti per il piccolo Tom, che già aveva alle spalle una storia triste e speravano invece che la nuova casa, in cui era stato accolto, fosse quella definitiva.

Tom, nato nel 2011, aveva sempre vissuto alla catena ed era il cane di una persona anziana. Quando questa persona non è più stata in grado di occuparsi di lui, all'età di 4 anni è stato portato al canile.

"All'inizio era spaventato, arrabbiato e molto reattivo - ci raccontano i volontari di Arceto -  Si era fatto la fama di morsichino. In realtà, si è calmato nel giro di un po' di tempo e ha cominciato a manifestare il suo buon carattere" Perciò, come era naturale, era arrivata l'adozione. "Le cose vanno subito per il meglio, Tom si abitua subito alla vita in appartamento - proseguono - carinissimo, affettuoso e molto buono" Ma per Tom dura pochissimo. Per "colpa" del suo russare notturno, infatti, le porte del canile per lui si riaprono. E dalla vita in appartamento in cui si era già abituato a stare, è tornato nel box. In attesa ora che qualcuno lo adotti e lo scelga per sempre. 

"Noi ci speriamo". Lo speriamo anche noi.

Info: 0522-980505

 

L'articolo fa notizia e viene ampiamente condiviso sui social, tanto che approda alla redazione di Radio Due ed in particolare al programma radiofonico "I PROVINCIALI", condotto quotidianamente da PIF e Michele Astori. Veniamo infatti contattati per avere informazioni in merito a questa curiosa storia e si offrono di fare un appello durante la trasmissione, e così lunedì 3 ottobre sarà attraverso la voce di Stefania Petyx che viene raccontata la storia di TOM e viene lanciato un "simpaticissimo" appello per trovargli una nuova e definitiva famiglia adottiva.

Ve lo siete persi? ... noi ve lo riproponiamo grazie al seguente link: 

http://www.iprovinciali.rai.it/dl/portaleRadio/media/ContentItem-1507bc4c-8a84-48a8-8f50-e64b5cd60bd3.html

 

Nel frattempo TOM continua a vivere e a "russare" presso il canile di Arceto e se siete interessati a lui, noi vi consigliamo proprio di venire qui ad incontrarlo, è sempre la cosa migliore ...venite a farvi travolgere dalla sua simpatia, a farvi colpire dalla sua bellezza, ad apprezzare la sua voglia di vivere e a lasciarvi conquistare dai suoi occhioni ... 

 

 

 

Si ringraziano i seguenti comune per il contributo e l'aiuto che ci forniscono

Stemma Comune rubiera stemmaCasalgrande logo comune scandiano logo comune baiso logo viano 1  

Comune di

Rubiera

Comune di

Casalgrande

Comune di

Scandiano

Comune di

Baiso

Comune di

Viano

Comune di

Castellarano

 

Log In or Sign Up

Log in with Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?