Yukon ... un amore istintivo.

Yukon è l'improvviso migliore che ci sia mai successo. (Elisa e Matteo)

Al canile di Arceto, fortunatamente, capita anche di vivere le adozioni "speciali", quelle che mai avresti immaginato, quelle che nascono dal cuore, da veri e propri colpi di fulmine, quelle che lasciano il segno in ognuno di noi ...

Chi vive e ci racconta queste esperienze lo fa sempre in modo diverso, trasmettendo sensazioni varie ma comunque sempre molto intense. C'è chi fa scelte più ragionate, chi la vive come una missione, chi è mosso solo da puro amore ...  e chi, come Elisa e Matteo, l'hanno vissuta e raccontata con poesia ... E noi non abbiamo voluto aggiungere nulla di più al loro emozionante racconto.

 

Adesso ho la certezza che, le cose migliori della vita, sono proprio quelle che non ti saresti mai aspettata ti capitassero!

 

"YUKON ... L'IMPROVVISO MIGLIORE CHE CI SIA MAI SUCCESSO"

 

<<E' vero, ogni tanto io e Matteo, mio marito, la buttavamo lì " ... però, sarebbe bello avere quattro zampe e una coda tra i piedi..."  "... magari un giorno ci sarà un pelosino a trotterellare in salotto ... " e tanti altri desideri buttati lì durante una serata, un pomeriggio, un caffè. Niente di definitivo, era un piccolo sogno che tenevamo sempre un po' sopito tra di noi e nei nostri cuori. Fino a quando, la vita prende il sopravvento su qualsiasi cosa e firma, con un punto esclamativo, giornate che altrimenti sarebbero state costrette a perdersi in una memoria troppo pigra.

Capita così che, in un freddo pomeriggio dicembrino, da Milano si decida di andare a fare una carezza al piccolo (piccolo poi mica troppo) che avevamo adottato a distanza un paio di mesi prima al canile di Arceto. E qui è necessario un piccolo passo indietro ... 

Conosco Denis grazie a Facebook, una donna meravigliosa, una personalità gioiosa e combattiva, un cuore grande tanto da riuscire ad abbracciare tutto il Centro Soccorso Animali di Arceto in un colpo solo ... e mi conquista! In poco tempo diventiamo amiche, ci conosciamo di persona e mi invita al canile per mostrarmi questo luogo, fatto di amore e di speranza, e ne rimango ancora più conquistata. Volendo fare a Matteo un regalo un po' speciale, decido di adottare a distanza un loro ospite, un po' per dare una mano all' Associazione, un po' per esaudire quel desiderio che ogni tanto faceva capolino. Denis mi invia una lista di cagnolini che sarebbero stati disponibili per un'adozione a distanza, con una breve descrizione caratteriale per ognuno di loro.

La mia è una scelta istintiva, di pancia, fatta senza pensarci troppo.

Vedo la fotografia di un grande lupo bianco e nero, simil Husky, dal carattere orgoglioso e brontolone ... e penso a Matteo e a quanto in realtà gli somigli. Dico a Denis che ho scelto Arnaldo (questo il nome datogli in canile), trovato vagante nelle campagne vicine tre anni prima.

Così, a fronte di una piccola e simbolica cifra mensile, aiutiamo il mantenimento e le cure di Arnaldo presso il Centro ... ma le fotografie e i video che Denis ci invia tramite mail, sono il preludio ad un sentimento che diventerà sempre più forte, tanto da decidere di andare ad accarezzare concretamente, e non più solo "a distanza" il nostro "bimbo"!

Matteo e Arnaldo si incontrano a dicembre, fa freddo, è domenica e per la prima volta i due lupi grigi si guardano negli occhi e forse si riconoscono...

Da quel momento nulla è più come prima: dopo solo un'oretta di giochi insieme, nella zona del Centro Soccorso Animali di Arceto dedicata alla mobility, capiamo che è nato qualcosa e che quel qualcosa non si può più cancellare. Per quanto avessimo pensato che potesse essere sbagliato ... forse quel cagnone di 32 chili, nel nostro piccolo appartamento di 100 mq avrebbe anche potuto starci bene. Naturalmente ci siamo confrontati con tutti i fantastici volontari del canile, prima di prendere la decisione definitiva, non volendo assolutamente fare qualcosa di sbagliato o di troppo avventato, ma siamo stati subito rassicurati e ogni ostacolo è caduto in un soffio.

    

La porta della gabbia si è chiusa alle sue spalle, esattamente nel momento in cui si è spalancata quella del nostro cuore! 

Decidere per lui un nuovo nome è stato il nostro modo per dare a tutti un nuovo inizio insieme, ora Arnaldo, che vive con noi,  si chiama YUKON (per rendere onore alla provenienza della sua nobile casata) - nome di un fiume canadese, protagonista nell' 800 della grande corsa all'oro nelle fredde lande del nord - e sembra averlo gradito molto fin da subito.

La nostra vita è cambiata tantissimo, Yukon è una presenza molto forte, un amore che si manifesta sempre, una gioia che prende corpo con scodinzolate e abbaiate contente. Lo spazio non è un problema: a lui, per essere felice, basta davvero quello ai nostri piedi ... e qualche cracker in più, si è trasformato immediatamente in un cane da divano, facendo subito amicizia con tutti i vicini. Un po' meno con i gatti dei vicini!

   

Non ha mai sporcato in casa, già sapendo, probabilmente da qualche sua esperienza precedente, che il momento della passeggiata è quello dove bisogna fare i propri bisogni, e non ha mai rovinato nulla ... anche se ha una certa predilezione per i rotoli di carta igienica da smangiucchiare. Curiosamente, mentre in canile nessuno l'ha mai degnato di uno sguardo per tre anni, ora, tutte le volte che usciamo insieme per passeggiare, riceve sguardi di ammirazione da parte di molti, tantissimi complimenti e un mare di carezze da parte di adulti e bambini. 

 

      

Ci piace pensare che questo sia il suo riscatto ... e noi recitiamo la parte dei genitori orgogliosi!

Chiamateci come volete, branco, famiglia, gruppo ... noi ci sentiamo semplicemente tre cuori fortunati a stare insieme e a condividere le piccole esperienze che riusciamo a fare. Tutto ha più sapore da quando Yukon ci accompagna quotidianamente, è quel pizzico di sale che riesce a rendere tutto più piacevole al palato ... non posso quindi fare altro che consigliare a chiunque stia leggendo queste righe, di fare quello che solo all'apparenza può sembrare un piccolo salto nel buio, ma che in realtà è un affidarsi ad una nuova meravigliosa esperienza piena di luce. Accogliete con voi un musino baffuto e se questi baffetti sono un po' brizzolati, sarà ancora meglio. Fidatevi! ...la riconoscenza che questi animali sanno dimostrare non ha eguali!

Il nostro grazie più grande va al Centro Soccorso Animali di Arceto, che si è preso cura di Yukon, quando qualche essere umano (che di umano ha ben poco), aveva invece deciso di abbandonarlo ad un destino ben peggiore.

Elisa Matteo e YUKON  >>

 

E a noi del Centro Soccorso Animali di Arceto non resta invece che ringraziare voi per averlo scelto, per quello che fate per lui ogni giorno e soprattutto per averci raccontato con tanta poesia la vostra esperienza, regalandoci una nuova emozione ... 

BUONA VITA!

Si ringraziano i seguenti comune per il contributo e l'aiuto che ci forniscono

Stemma Comune rubiera stemmaCasalgrande logo comune scandiano logo comune baiso logo viano 1  

Comune di

Rubiera

Comune di

Casalgrande

Comune di

Scandiano

Comune di

Baiso

Comune di

Viano

Comune di

Castellarano

 

Log In or Sign Up

Log in with Facebook

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?